La dieta del gruppo sanguigno

Qualche anno fa ho avuto il piacere di fare chiacchiere con un nostro cliente che mi ha raccontato la sua esperienza con un regime alimentare diverso dalle solite diete dimagranti: la dieta del gruppo sanguigno.

Incuriosita da questa cosa singolare, ho cercato su internet e poi in libreria un testo che parlasse di questo per approfondire l’argomento.

Ho trovato “L’alimentazione su misura” di Peter J.D’Adamo, un naturopata americano che ha accompagnato e portato avanti gli studi di suo padre James, anch’egli naturopata e specializzato nell’analisi dei gruppi sanguigni.

Spinta da curiosità, appartenente al gruppo sanguigno A, mi sono buttata subito sulle pagine che mi interessavano e lì, leggendo man mano, mi scesero le lacrimucce …… ahimè, vi riporto la prima pagina dove sinteticamente riassume il tipo A:

Tipo A

-L’AGRICOLTORE …. e fin qui tutto bene

-E’ IL PRIMO VEGETARIANO ……. urca !!

-RACCOGLIE CIO’ CHE SEMINA ….. in effetti io a casa mi diverto a fare l’orticello !!

-HA UN APPARATO DIGERENTE SENSIBILE …… decisamente, lo stomaco è il mio punto debole

-HA UN SISTEMA IMMUNITARIO TOLLERANTE ….. diciamo che difficilmente mi ammalo, lavoro per conto mio e gli anticorpi sono armati fino ai denti

-SI ADATTA BENE A CONDIZIONI AMBIENTALI E DIETETICHE STABILI ….. è vero, soffro da matti i cambiamenti ambientali, gli sbalzi di temperatura e i cambiamenti dietetici

-REAGISCE MEGLIO ALLO STRESS PRATICANDO ATTIVITA’ RILASSANTI ….. su questo non so, non ho mai praticato in sé delle attività sportive o rilassanti, io mio rilasso molto facendo camminate, a volte esco dal ristorante e vado a casa a piedi oppure prendo le mie cagnolone e vado a passeggio nei boschi, mi piacciono i lavori di giardinaggio e coltivare l’orto.

Il mio sport preferito rimane sempre quello praticato con la forchetta e il coltello e il sollevamento del bicchiere….. credo che si “consumino” poche calorie però …..

-NECESSITA DI UN’ALIMENTAZIONE DI TIPO CONTADINO PER RESTARE IN LINEA E SENTIRSI PIENO DI ENERGIE ….. mmmm questo mi puzza …… cosa sarà mai l’alimentazione di tipo contadino ???? ….

Ma sì…. i prodotti dell’orto, il bestiame, gli animali da cortile, i prodotti animali: uova, latte, formaggi …. I salami, la pancetta, il lardo, il bollito misto, un bel galletto ruspante …. Ok, siamo salvi

….. mica tanto !!

Giro la pagina e mi viene un colpo al cuore ed ecco scendere le famose lacrimucce menzionate prima ….. PER I SOGGETTI DEL TIPO A E’ ESSENZIALE UN’ALIMENTAZIONE BASATA SUL CONSUMO DI CIBI DI PROVENIENZA ESCLUSIVAMENTE VEGETALE ….. IL MIO GRUPPO SANGUIGNO E’ VEGETARIANO !!!!!

Non ci posso credere, ma qui non ci crede nessuno: la Sabri vegetariana … questa è un barzelletta !!

La verdura mi piace tanto ma non posso vivere di sola verdura ….chiudo il libro, il mio cuore è debole per oggi dispiaceri ne ho già avuti abbastanza.

Ora di sera però ci sono ritornata sopra, la curiosità è femmina, e prima di andare a letto avevo preso la mia decisione: mi organizzo e da lunedì incomincio, voglio provare.

Non vi dico i commenti dello chef: “tu che fai una dieta ???? tu che non mangi la carne ???? tu …. Ti dò tempo tre giorni e poi ti abbuffi !!”

Che uomo di poca fede !!

Mi sono posta un obiettivo: 30 giorni di dieta, vediamo che succede.

Lunedì … s’incomincia !! … emozionata come una studentessa al primo giorno di scuola ….

La prima settimana mi sentivo strana, cerchio alla testa, brufolotti dappertutto (neanche nel periodo adolescenziale ero così butterata !!), stanchezza muscolare …..non ho mai patito la fame, ho solo mangiato quello che il libro raccomandava senza limitazioni, la dieta va bene la fame no, nel programma era consentito il vino e il caffè ….. se anche quelli erano da evitare, mi sarei impiccata al trave di legno della sala del ristorante !!

La seconda settimana decisamente meglio, le eruzioni cutanee erano sparite, ero più energica, il cerchio alla testa era sparito e una sensazione strana, non catalogabile ma decisamente positiva.

La terza settimana mi sentivo un leone, energia da vendere, instancabile, molto positiva, reattiva sia fisicamente che mentalmente.

La quarta settimana ancora meglio ma 30 giorni erano passati e io non posso, o meglio, non voglio vivere da vegetariana

Ora qualcuno si chiederà: ma sei anche dimagrita ????

Questo non lo so, io ho una bilancia a casa di quelle digitali che sta aspettando oramai da anni un cambio pila …. Stavo più comoda nei miei vestiti, questo sì, ma non era nelle mie priorità perdere peso, sono sincera, anche se qualcuno spesso allude alle mie rotondità probabilmente perché i problemi sono più legati alla sua persona che alla mia, ma non sono qui per fare psicologia spicciola, chi mi conosce sà quanto mi faccio prendere e mi prendo in giro, e chi invece ha semplicemente voglia di dare aria alle corde vocali lo faccia pure, c’è posto per tutti !!

Tenendo conto che posso contare sulle dita di una mano cosa non mangio, la conclusione di questa esperienza sicuramente mi ha insegnato che alcuni alimenti che faticavo ad assimilare sono stati ridotti nella mia dieta abituale e se consumo meno carne sto decisamente meglio, alcuni sintomi che oramai erano quotidianità sono spariti come d’incanto, credo che ci sia parecchia verità negli studi di due vite di questi personaggi.

Se ho stimolato della curiosità, vi consiglio di consultare il libro e provare, può essere che anche voi possiate trarne dei benefici.

se avete dei racconti curiosi, vostre esperienze, scrivete a iragazzidellacascina@gmail.com, volentieri li pubblico, scambiarsi informazioni e fare comunicazione è importante

se hai un commento su questo argomento, scrivilo qui sotto :-)

Commenti: 6
  • #6

    Giorgio (giovedì, 06 novembre 2014 23:05)

    La dieta dei gruppi sanguigni è stata rivisitata da un medico italiano, dott.Mozzi che ne ha rivisto e verificato l'utilità. Oggi dopo trentanni di sperimentazioni questo medico il cui libro "la dieta del dott mozzi "è fra i più venduti in italia e potrai trovarne anche i video su you tube, ha trovato il collegamento fra salute e alimentazione.In parole povere togliendo alimenti non tollerati guarisce da tutte le patologie più diffuse. Tu hai fatto un percorso parziale e ne hai sentito i benefici ma prevenire le patologie è un discorso più lungo e che purtroppo non facile da realizzare. Di solito chi si avvicina a questo medico ha una patologia e la medicina tradizionale , quella dei farmaci e degli interventi chirurgici, non riesce a risolvere. Comunque e ti verrò a trovare per assaggiare le tue delizie sopratutto quelle del Trentino alto adige terra che amo particolarmente e potremo chiacchierare sull'alimentazione dei gruppi sanguigni.Per esempio potresti prepararci una cena basata su le regole del dott.Mozzi. Di fatto ancora non c'è nessuno che faccia questo percorso...e del resto siamo solo una nicchia ma col tempo ...buona salute e a risentirci. Giorgio D'Aquino- giordaq@libero.it

  • #5

    Laura (lunedì, 28 ottobre 2013 11:40)

    ciao, sono una personal trainer e per lavoro ho studiato un pò di diete varie, e ho parlato con dei nutrizionisti, tu ti sei disintossicata, per questo hai avuto prima i brufoli e poi ti sei sentita carica e piena di energie, è ottimo. Però la dieta del gruppo sanguigno non si basa su prove realmente scientifiche, infatti, se fosse vero, sarebbe come dire che l'uomo non si è mai evoluto. per cui una votla all'anno fai un mese di disintossicazione ma per il resto mangia pure un pochino di carne e di formaggi, più frutta e verdura e meno carni e formaggi ma non riunuciarci totalmente!

  • #4

    Juicers Reviews (venerdì, 19 aprile 2013 00:37)

    This article was in fact precisely what I had been searching for!

  • #3

    Tomik (giovedì, 19 luglio 2012 19:42)

    THX for info

  • #2

    otěhotnění (venerdì, 18 maggio 2012 14:37)

    Fine post dude

  • #1

    simona todescato (domenica, 14 agosto 2011 20:24)

    Ciao carissima..........beh...lo sai sono un operatore di discipline innaturali e un personal trainer ed ex obesa.......prima regola niente di meglio ché provare aura se stessi come hai fatto tu....raccontare una propria esperienza e ben diverso ché dare solo informazioni raccolte.da.altri! brava! mi sento di dire in merito che mi viene più facile parlare di.....prevalenza cioè poter essere più predisposti o meglio riequilibrato da una alimentazione piuttosto ché un altra...........il mio unico e.serio dubbio è perché un gruppo