Odore di cucina di Adriana Scanferla

5 voti + 0 fb = 5

 

Sobbolle pigra nella pentola

 

Sotto il contorto coperchio d’alluminio

 

Capitolata gallina prodiga

 

Brodo rilascia nell’acqua sorgiva

 

Sovrasta la rovente stufa a legna

 

Si espande tra le spesse vecchie mura

 

Odore di cucina e di pazienza

 

Fuoriesce dalla finestra dischiusa

 

Lambisce la catasta della legna

 

E sfugge per i campi a rincuorare

 

Animali boschivi affamati

 

In questa notte montana

 

Dai prati bagnati di pioggia

 

Dai monti coperti di neve

 

Avvampa calma e riscalda la legna

 

La vecchia odorosa cucina


Commenti: 5 (Discussione conclusa)
  • #5

    Vella Arena (sabato, 03 settembre 2011 00:30)

    mi piace

  • #4

    Sabrina (mercoledì, 31 agosto 2011 21:13)

    La poetessa Adriana...
    MI PIACE

  • #3

    Roberto (sabato, 30 luglio 2011 11:34)

    MI PIACE

  • #2

    sabrina (giovedì, 28 luglio 2011 17:20)

    Mi piace: è una poesia profumata e vaporosa.

  • #1

    Orio Di Brazzano (mercoledì, 27 luglio 2011 13:30)

    Una cucina che riscalda il cuore e ti culla, facendoti sentire ...a casa
    MI PIACE